Foglio di calcolo Excel per il calcolo e la verifica di solai in latero-cemento secondo le norme tecniche del D.M. 14.01.2008.

Immagine del foglio di calcolo
12€

Potete acquistare e scaricare questo foglio di calcolo al prezzo di 12€ (IVA esclusa) utilizzando questo link Buy Now.

(You can buy and download this spreadsheet for 12€ (NET price) following this link Buy Now.)

Buy Button

Informazioni generali

Il foglio di calcolo in oggetto permette di effettuare le verifiche di solai in latero-cemento secondo le indicazioni delle norme tecniche del D.M. 14.01.2008.

Si possono inserire i dati solo nelle caselle predisposte in modo da evitare modifiche o cancellazioni non volute che potrebbero alterare i risultati.

I dati di input sono: oggetto identificativo del solaio, caratteristiche dei materiali calcestruzzo e acciaio, caratteristiche geometriche del solaio, posizione e quantità di armatura presente in un singolo travetto, i carichi di progetto, i valori dei denominatori da utilizzare per il calcolo del momento sollecitante positivo e negativo, i coefficienti da utilizzare per le varie combinazioni di carico per gli stati limite di esercizio, il carico accidentale concentrato agente sul solaio, le caratteristiche della rete elettrosaldata presente nella soletta.

Al momento dell'apertura i valori di default del foglio elettronico sono quelli validi per solai piani di ambienti ad uso residenziale.

Le verifiche vengono condotte sia per lo stato limite ultimo (SLU) che per gli stati limite di esercizio (SLE).

La sezione resistente considerata è quella del solo travetto (sezione rettangolare).

Qualora i valori inseriti non soddisfino i requisiti di sicurezza del solaio verranno evidenziati in rosso tutti i parametri fuori norma.

Il foglio di calcolo può essere duplicato per inserire in un unico file excel i risultati relativi a tutti i solai di un determinato edificio o progetto. Le stampe del singolo e di tutti i fogli di calcolo potranno essere allegate al fascicolo dei calcoli.

Istruzioni per l'acquisto

Il software può essere acquistato dai nostri rivenditori Payloadz o Fastspring e pagato tramite bonifico, carta di credito o PayPal.

Il foglio di calcolo costa 12€ (IVA esclusa) ed è acquistabile e scaricabile direttamente dal link seguente Buy Now.

Buy Button

In alternativa è possibile acquistare tutti i fogli di calcolo in un unica soluzione (vedi Bundle Excel Strutture)

DEMO PDF

Puoi scaricare un esempio PDF del foglio di calcolo (Download PDF DEMO)

Elenco versioni

Versione 19 (gennaio 2017) - Aggiornamento layout e modifiche alla simbologia

Versione 18 (settembre 2016) - Aggiornamento input materiali

Versione 17 (dicembre 2014) - Aggiornamento layout

Versione 16 (agosto 2012) - Aggiunte verifiche dimensionali su nervature

Versione 15 - Migliorata l'impaginazione per la stampa

Versione 14 - Migliorata l'impaginazione per la stampa e aggiunto il calcolo della lunghezza delle armature

Versione 11 - Migliorata l'impaginazione per la stampa

Versione 10 - Migliorata l'impaginazione per la stampa

Versione 9 - Aggiunto il calcolo della lunghezza minima delle armature

Versione 8 - Aggiunta verifica della deformabilità in condizioni di esercizio

Requisiti di sistema

  • Microsoft® Office Excel 2003
  • Microsoft® Excel® 2011 per Mac
  • Apache Openoffice 4.0.1 (I caratteri greci vengono sostituiti con caratteri latini)
  • Libreoffice 4.0.0.3

Esempio di calcolo

Supponiamo di dover dimensionare un solaio in latero-cemento di spessore 20+4 con soletta collaborante e lunghezza 4m.

Schermata 2017 01 11 alle 12.28.58Schermata 2017 01 12 alle 16.20.57

E' buona norma inserire nell'oggetto un titolo identificativo del solaio in modo da poterlo facilmente identificare una volta stampato il foglio di calcolo. Nel caso in oggetto inseriamo: "Esempio solaio 20+4 di lunghezza 4 m".

Schermata 2017 01 11 alle 12.29.07

Selezioniamo la classe del calcestruzzo dal menu a tendina o digitiamo direttamente il valore fck del calcestruzzo. Sulla stessa riga del foglio di calcolo vengono mostrati i valori di fck, fcd, 0,6 fck e 0,45 fck che serviranno per le verifiche allo SLU e le verifiche delle tensioni di esercizio.

Selezioniamo la classe dell'acciaio inserendo il valore B450C o direttemente il valore di fyk. Sulla stessa riga del foglio vengono mostrati i valori di fyd e 0,8 fyk da utilizzare per le verifiche allo SLU e le verifiche delle tensioni di esercizio.

Schermata 2017 01 11 alle 12.29.29

Inseriamo le caratteristiche geometriche del solaio che in questo caso sono le seguenti:

  • L = 400 cm (è la lunghezza del solaio)
  • i = 50 cm (è l'interasse dei travetti)
  • HL = 20 cm (è lo spessore della pignatta)
  • bw = 12 cm (è la larghezza della nervatura del solaio)
  • s = 4 cm (è lo spessore della soletta armata)

Schermata 2017 01 11 alle 14.56.44

Inseriamo la geometria dell'armatura presente all'estradosso nelle zone di appoggio e quella presente all'intradosso su tutta la campata. Per ogni tipo di armatura si devono inserire il numero delle barre, il loro diametro e la distanza del loro baricentro dall'estradosso del solaio, il tutto riferito ad un singolo travetto.

Nel caso in oggetto vengono utilizzate armature andanti sull'intradosso di ogni travetto realizzate con 2 barre di diametro 12 mm ed una altezza utile di 22 cm. All'estradosso nelle zone di appoggio utilizziamo una armatura realizata con una unica barra di diametro 12 mm posizionata nella soletta con una distanza del baricentro dall'estradosso del solaio di 2 cm.

In alternativa o qualora siano utilizzati barre di armature diverse è possibile inserire la sezione totale dell'armatura nella cella contrassegnata da As. Nei calcoli di verifica verrà utilizzato il valore mostrato nella cella Asd.

Nelle celle del foglio di calcolo vengono anche mostrati i valori di ρ e Lø che sono rispettivamente il rapporto geometrico d'armatura e la lunghezza delle barre.

ρ è calcolato come il rapporto tra l'armatura di estradoddo o di intradosso e la sezione della nervatura resistente.

ρ = Asd / (bH)

Lø è la lunghezza totale della barra comprensiva delle zone di ancoraggio.

Nel caso in oggetto il valore per le barre all'estradosso vale 28+138 che significa che la barra complessivamente dovrà essere lunga 166 cm di cui 28 saranno di ancoraggio. Per l'intradosso la lunghezza vale 43+400+43 che significa che la barra dovrà essere lunga 486 cm con 43 cm di ancoraggio ad ogni estremità. I valori di ancoraggio vengono calcolati considerando le barre dritte e potranno essere oppportunamente ridotte qualora si utilizzino barre piegate.

SolaioEsempio1
Pianta delle armature del solaio

Inseriamo i valori dei carichi agenti sul solaio che sono i seguenti:

Peso proprio solaio g1 = 250 kg/mq

Tramezzi 120 kg/mq
Pavimento 60 "
Massetto e impianti 140 "
Intonaco 30 "
g2 = 350 kg/mq

Carico var.(Cat. A) q1 = 200 kg/mq

Il peso totale del solaio risulta essere di 800 kg/mq.

Schermata 2017 01 11 alle 12.29.59

Per effettuare la verifica a flessione in campata si specifica il coefficiente α da utilizzare per il calcolo del momento flettente.

Il momento flettente viene calcolato con la seguente formula, dove q è il carico uniformemente distribuito calcolato per la specifica combinazione di carico:

MEd = q L2 / α

Se si considera uno schema statico di semplice appoggio il momento flettente varrà qL2/8 (quindi α=8), se si considera un doppio incastro varrà qL2/24 (quindi α=24) e se si considera un doppio semi-incastro varrà qL2/12 (quindi α=12). Nel caso in oggetto si ipotizza un semplice appoggio quindi qL2/8, quindi α=8.

Il foglio di calcolo effettua la verifica allo SLU calcolando il momento massimo sollecitante, la posizione dell'asse neutro plastico, il valore del rapporto meccanico di armatura, il momento resistente di progetto e il fattore di sicurezza FS.

FS = MRd / MEd

Il foglio di calcolo effettua anche la verifica dello stato limite di esercizio confrontando i valori delle tensioni dei materiali con quelli limte nella combinazione rara (SLER) e nella combinazione quasi permanente (SLEQ). Per il calcolo delle tensioni vengono mostrati i valori dei momenti solelcitanti delle posizioni dell'asse neutro elastico, i momenti di inerzia delle sezioni e le tensioni del calcestruzzo e dell'acciaio.

Schermata 2017 01 11 alle 12.30.08

Per effettuare la verifica a flessione in appoggio si specifica il coefficiente α da utilizzare per il calcolo del momento flettente.

Il momento flettente viene calcolato con la seguente formula:

MEd = q L2 / α

Se si considera uno schema statico di doppio incastro varrà qL2/12 (quindi α=12) e se si considera un doppio semi-incastro varrà qL2/24 (quindi α=24). Nel caso in oggetto si ipotizza un valore intermedio tra doppio incastro e doppio semi-incastro pari a qL2/16, quindi α=16.

Il foglio di calcolo effettua le verifiche allo stato limite ultimo e agli stati limite di esercizio con le stesse modalità di quelle già viste per la verifica in campata.

Schermata 2017 01 11 alle 14.56.07

Per effettuare la verifica a taglio in appoggio si specifica il coefficiente β da utilizzare per il calcolo del taglio sollecitante.

Il taglio solelecitante viene calcolato con la seguente formula:

VEd = q L / β

Se si considera uno schema statico di semplice appoggio il taglio sollecitante varrà qL/2 (quindi β=2)). Nel caso in oggetto si ipotizza un semplice appoggio quindi qL2/2, quindi β=2.

Il foglio di calcolo effettua le verifiche calcolcando il coefficiente k, il taglio sollecitante, il taglio resistente, il taglio resistente fornito dall'armatura longitudinale ed i relativi fattori di sicurezza come rapporto tra il taglio resistente e il taglio sollecitante.

FS = VRd / VEd e FS = VRd,ø / VEd

Schermata 2017 01 11 alle 12.30.48

Il foglio di calcolo esegue anche la verifica a flessione e punzonamento della eventuale soletta.

Si deve specificare il carico concentrato P applicato su una impronta di 5x5 cm sulla soletta e le caratteristiche geoemtriche della rete elettrosaldata. Vengono mostrati il valore dell'area della sezione din armatura presente nella zona di diffuzione del carico concentrato, la larghezza della porzione efficace della soletta, il momento flettente massimo agente sulla soletta la posizione dell'asse neutro, il momento di nerzia della sezione, le tensioni sui materiali i valori del taglio solelcitante e resistente a taglio punzonamento.

Schermata 2017 01 11 alle 12.30.55

Infine si può effettuare una valutazione della deformabilità del solaio inserendo il valore K. Il foglio di calcolo calcola il valore di snellezza limite e lo confronta con la snellezza del solaio. Se il valore della snellezza del solaio è inferiore a quello limite non occorre effettuare ulteriori verifiche di deformabilità.

Schermata 2017 01 11 alle 12.31.04