ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Policy and Consent Generator

Calcestruzzo in aggregati leggeri (LC)

Identificazione del Calcestruzzo

Il calcestruzzo viene identificato dalla classe di appartenenza. Nelle norme tecniche del 2018 per l’elenco delle classi si rimanda alla norma UNI EN 206, ma specificando che si possono utilizzare solo classi fino alla LC55/60. Nella Circolare Ministeriale n.7 si specifica inoltre che per impieghi strutturali sono dalla LC16/18 alla LC55/60. In tabella Tabella C4.1.V vengono elencate le classi di resistenza.

Il foglio di calcolo realizzato da Studio Technica tiene conto di queste limitazioni.

Per i calcestruzzi alleggeriti deve essere identificata anche la classe di densità che nella circolare n.7 (Tabella C4.1.VI) differisce dalla definizione data nella UNI EN 206 nella tabella denominata Table 14 - Density classes for lightweight concrete.

Il foglio di calcolo permette l’inserimento delle sole classi indicati nella Circ. n.7.

Caratteristiche meccaniche e resistenti

Sulla base dei valori caratteristici di resistenza vengono poi definite le varie caratteristiche resistenti, il modulo di elasticità e il modello di comportamento del materiale. In particolare per il calcestruzzo alleggerito si definiscono due coefficienti correttivi (di fatto riduttivi) η1 e ηE. η1 viene utilizzato per il calcolo delle resistenze e del modello di comportamento del materiale, ηE per il calcolo del modulo elastico.

I pedici di tutte le proprietà meccaniche definiti vengono preceduti dalla lettera l, ad esempio flck o flcd.

Il foglio di calcolo effettua la valutazione dei suddetti parametri una volta selezionata la classe di resistenza del calcestruzzo e la classe di densità, nel campo della classe del calcestruzzo può anche essere inserito direttamente il valore caratteristico della resistenza flck.

Ancoraggio delle barre e sovrapposizione

Per quanto concerne la lunghezza di ancoraggio e di rimando la lunghezza di sovrapposizione, il valore dipende dalla tensione tangenziale di progetto e, come per il calcestruzzo ordinario, può essere espresso in funzione del diametro della barra stessa. Il foglio di calcolo richiede in fase di input sia il diametro della barra da ancorare sia la qualità dell’aderenza acciaio-calcestruzzo. A parità di resistenza caratteristica, per il calcestruzzo alleggerito i valori sono sempre maggiori rispetto a quelli del calcestruzzo ordinario.

Copriferro

Per quanto concerne il copriferro le norme tecniche italiane non forniscono indicazioni e la tabella C4.1.IV è appliabile solo a calcestruzzi ordinari. Per questo motivo si deve utilizzare quanto previsto nell’Eurocodice 2.

Il calcolo del copriferro nominale segue la stessa modalità prevista per il calcestruzzo ordinario con l’unica nota di aumentare di 5 mm il copriferro minimo cmin,b desunto dalla tabella denominata Table 4.2.

La procedura di calcolo è identica a quella descritta per il Calcestruzzo. Con riferimento alla tabella denominata Table 4.3N dell’Eurocodice 2 per il calcestruzzo alleggerito non è possibile effettuare un confronto sulla Strenght class essendo questa regola definita solo per calcestruzzi ordinari. In conseguenza di questo a parità di resistenza caratteristica il copriferro di una struttura in calcestruzzo alleggerito risulterà sempre maggiore o uguale e quello che si avrebbe con calcestruzzo ordinario.

Il foglio di calcolo effettua tutti i calcoli utilizzando l’Appendice nazionale pubblicata in gazzetta ufficiale.