Il documento del CNR-DT 200 R1/2012, nel capitolo 6 - Controllo e monitoraggio dell'intervento, descrive tra le prove semi-distruttive la prova di strappo normale.

"…
Prova di strappo normale. La prova, utile per l’accertamento delle proprietà del substrato, viene eseguita utilizzando generalmente piastre circolari di acciaio di spessore 20 mm e di diametro non inferiore a 50 mm. Propedeuticamente alla prova, il rinforzo deve essere ritagliato lungo il bordo della piastra. Può essere utilizzata una fresa cilindrica retta di spessore non maggiore di 3 mm, avendo cura di non surriscaldare il composito e di incidere contestualmente il substrato per una profondità di almeno 2 mm. Per garantire l’ortogonalità della direzione di applicazione della forza di strappo alla superficie del rinforzo, è richiesta l’adozione di specifici presidi, quali ad esempio i giunti sferici. Il substrato può ritenersi idoneo se almeno l’80% delle prove (almeno due su tre nel caso di sole tre prove) forniscono, sulla superficie circolare isolata, una tensione di picco allo strappo non inferiore a 0.9 MPa, nel caso di elementi di c.a., ovvero non inferiore al 10% della resistenza (media) a compressione del supporto, nel caso di murature. Inoltre la superficie di strappo deve essere contenuta all’interno del substrato e non coincidere con l’interfaccia composito-substrato. Nel caso in cui la superficie di strappo coincide con l’interfaccia composito-substrato, l’accettazione della prova è lasciata alla discrezionalità del Direttore dei Lavori.
..."

Nel video che segue viene presentata l'esecuzione della suddetta prova.

La prova è stata eseguita su un nastro applicato contestualmente al vero e proprio rinforzo in una zona immediatamente adiacente al rinforzo stesso.

La preparazione della prova deve essere effettuata, almeno 24 ore prima della prova, incollando le piste circolari al carbonio e realizzando il taglio lungo il bordo delle stesse piastre.

Nel video si vedono le seguenti fasi di esecuzione:

  1. montaggio dello strumento di misura
  2. esecuzione della prova con incremento del carico a strappo fino al distacco dal supporto

Lo strumento registra la forza di strappo al momento del distacco.